• Meetings e Workshop
    l'associazione organizza workshop e meeting periodici

  • HowTo e manuali
    come costruire da te gadget elettronici e come programmarli

  • Hacking della PS3
    howto su come installare linux ed effettuare altri hack

  • Una comunità organizzata
    entra a far parte di una associazione organizzata e attiva

  • Strumenti di supporto
    per mantenersi in contatto e favorire la cooperazione

haiku r1 alpha - getting and installing PDF Stampa E-mail

Haiku è il famoso "clone" del mitico BeOS. Dopo anni di attesa (circa 8, monitorata da me) finalmente esce una alpha pronta ad essere usata. Un breve ma significativo sguardo a questo bellissimo e rivoluzionario OS.

.STORIA

Haiku deve il suo nome a una parola giapponese che indica delle composizioni poetiche particolari (non semplici come asseriscono molti).

Nasce nel 2001 col nome di openBeOS, ma dato che la PALM ne compra i diritti, saggiamente viene deciso di cambiarlo in "Haiku".  Da li è stata una strada tutta in salita per i saggi e volenterosi sviluppatori. Noi poveri utenti non abbiamo fatto altro che trattenere il respiro e sperare! Ma alla fine ci siamo arrivati!  dettagli maggiori sulla storia 

.REQUISITI MINIMI

I requisiti minimi sono 128 mb di ram, un sistema necessariamente x86 e 600mb di spazio disponibile.

.GET HAIKU

Potete scaricare Haiku dal seguente link in una comoda ISO o anche pacchetto macchina virtuale.

.INSTALLAZIONE

Innanzi tutto ho fatto un setup largo della virtual machine, 200 mb di RAM - 5gb di HDD.

Alla partenza il sistema vi chiede  se partire in modalita DESKTOP (che sarebbe una live) o in modalita INSTALLER. Io ovviamente ho scelto la modalità LIVE. Parte molto bene, si carica molto velocemente. Appena fatto un piccolo giro, faccio partire l'installer che ha pochissime opzioni ed e' facile da usare.

L'installer fa partire il programma di partizionamento e li non ho sbagliato. Ho creato la partizione e ho creato il file system "apposito". Successivamente avvio l'installazione che è durata veramente poco.

FREE photo hosting by photo.promisehosting.net

Finita la mera copiatura  dei file, rendo attiva la partizione appena creata e quitto. Dopodiche rebooto il sistema.

FREE photo hosting by photo.promisehosting.net

Infine, dopo lo splash screen, nel giro di una manciata di secondi eccoci al bellissimo Haiku.

FREE photo hosting by photo.promisehosting.net

Il principio di funzionamento, e lo sanno bene chi ha usato BeOS è totalmente diverso dall'uso "normale" che facciamo dei nostri OS. Alcuni concetti sono innovativi anche adesso (figuratevi tanto tempo fa!).

Ora avete il vostro sistema pronto all'uso. Ricordate è una alpha!  Presto nuove indiscrezioni e qualche benchmark.


 

Commenti  

 
#1 Blac]{out 2009-09-14 18:43 mannaggia non si rileva la scheda di rete virtuale! Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


grayhats.org, Powered by Joomla!; Joomla templates by SG web hosting
valid xhtml valid css