Aiuti statali a banche e imprenditori (a costo zero..) Stampa
Scritto da allanon   
allanon

autostrada Palermo - Catania -giovedi' 13 novembre 2008

A volte capita di non avere tempo per pensare, tempo per la riflessione  su cosa sto facendo e cosa sta accadendo intorno a me.

A volte capita di avere tutto il tempo del mondo e non saperne cosa fare, ne come impiegarlo rimanendo sveglio...

 

 

Mi trovavo nel mezzo dell'autostrada Palermo-Catania e, sonnecchiante, si prospettava l'idea di una pausa prolungata al primo autogrill disponibile, dovevo svegliarmi in qualche modo, la musica non aiuta assolutamente in questi casi (radio melodie..brrrrr).

Girando tra le varie stazioni ne beccai una abbastanza stabile da poter essere seguita per tutto il rimanente tragitto e contemporaneamente incredibilmente adatta allo scopo:
Radio radicale - votazioni alla camera

Quando siete in autostrada con parecchie ore di stress e sonno arretrato e non sei abituato, o ti fermi e dormi 2 ore, o trovi un modo alternativo di tenere sveglia la mente: la musica non aiuta, ma una discussione su un tema forte e incazzante si.

Quel giorno alla camera si votava su emendamenti presentati dall'opposizione.
Uno in particolare mi ha colpito tanto da lasciarmi addirittura sbalordito:
il voto per la conversione in legge di un decreto legge sugli emolumenti, ai banchieri, pagati dallo stato.


Sapevate voi che esiste un decreto legge in vigore gia' da mesi in cui lo stato si assume l'onere di aiutare economicamente le banche a fronte di una crisi definita definita dal nostro presidente del consiglio "non in grado di far crollare il nostro solido sistema bancario"??

In un periodo in cui si prospettano tagli a tutto il sociale, istruzione e sanita', lo stato assume l'onere di finanziare banche e imprenditori in difficolta'?

Ma stiamo scherzando? in un paese in cui "8 milioni di italiani sono poveri", su un totale di 58 milioni di italiani, lo stato dedica aiuti agli imprenditori e ai banchieri??
quegli stessi imprenditori e banchieri che "sono causa principale della crisi a causa della loro ingordigia e incapacita' di tenere sotto controllo i numeri economici"?

Nel particolare, l'esponente dell'Italia dei Valori dichiarava che grazie agli emolumenti (pagati dallo stato per decreto legge) e ai vari bonus, chiamati stock-options, un banchiere che avesse ottenuto tanti piu' utili durante la sua carica, avrebbe avuto una buona-uscita di circa 400 milioni di euro.
400 MI-LI-O-NI di euro a dirigente??
e le banche chiedono aiuto allo stato per superare la crisi??

Analizziamo meglio la situazione.
Sappiamo che i titolo con piu' alto utile per le banche sono i cosidetti pacchetti fregatura per i consumatori: chi vende piu' fregatura, piu' prende bonus.

E' stato fatto notare altresi', quindi parole di un onorevole, che un giorno furono vendute ai consumatori pacchetti di azioni di una societa che era fallita il giorno stesso!!

ma di cosa stiamo parlando??

Stiamo parlando del fatto che lo stato entra, con soldi, nel mondo delle banche, e che giustifica il sistema delle stock-options (abolite negli USA, causa crisi) secondo cui il piu' criminale viene pagato di piu'.

Stiamo parlando del solito detto: "dobbiamo soffrire un po'" ma che in realta' viene tradotto dal ben piu' calzante "voi soffrirete parecchio, noi niente"

Stiamo parlando di uno stato che giustifica, condivide e sostiene economicamente quelli che io chiamo imprenditori e banchieri a costo zero!

a costo zero!!

cioe', a coefficiente di rischio nullo, quindi di fatto a loro non costa nulla.

Cosa rischia una dirigenza blasfema di una nota azienda italiana che da anni si avvinghia sulle casse dello stato a uso vampiro??
contributi, incentivi e quanto altro.
E i loro operai?? la fiat prospetta cassa integrazioni per altri 9 mesi per alcuni stabilimenti.

La fiat? ma la fiat non e' in utile in questo periodo di crisi?
si, e' in utile, grazie alle vendite di panda, 500 e altri modelli prodotti in Polonia.
La polonia... producono li', mettono in cassa integrazione qui, e sempre qui prendono contributi e incentivi statali.

Grazie al cazzo che allora in un sistema del genere anche io potrei dirigere una situazione del genere: tanto sia io che l'azienda ha il culo parato dallo stato.

Ecco cosa abbiamo in Italia, dirigenti a costo nullo.
Di conseguenza, siccome persino in Italia esiste il principio di conservazione di materia ed energia,
anche gli operai sono a costo nullo... difatti non vengono pagati, o pagati in ritardo, o imbrogliati con la cassa integrazione..

L'emendamento era di ridurre del 10% gli emolumenti ai banchieri...

voto sfavorevole della commissione e del governo: bocciato, passiamo al prossimo.

PS

la chicca del pomeriggio fu che si alzo' in piedi un onorevole del pdl, argomentando che poiche' loro tutti erano riuniti fin dalla mattina e l'iter-burocratico dell'approvazione si prospettava ancora lungo a causa degli emendamenti presentati,
la prossima volta che il governo avrebbe agito con colpi di fiducia, nessuno avrebbe dovuto stupirsi ne meravigliarsi, ne aprire bocca in proposito.

Qualcuno di buon senso, fortunatamente, gli rispose a tono: visto che stiamo parlando dell'ingresso dello stato per la prima volta in italia nel mercato bancario (mi scuserete se lo chiamo mercato? cioe col suo vero nome?), ci mancherebbe altro che la cosa fosse decisa in 5 minuti..

Quel qualcuno fu Rocco Buttiglione, che, almeno per quel giorno, rivalutai tantissimo (ma siamo sempre sotto la soglia di sufficienza..).

PPS

prima di tutto cio', ci fu un emendamento che chiedeva di ripristinare gli aiuti al settore dell'apicultura, visto che in Italia il 50% delle api stanno morendo tutt'ora...
voto sfavorevole della commissione e del governo: bocciato

gli apicoltori non sono banchieri

Conclusioni in merito.


Metterei la mano sul fuoco che, se gli italiani avessero la possibilita' e l'interesse ad ascoltare le discussioni nelle camere, assisteremmo ad una presa di coscienza di quelle che "scrivono la storia".

Capito?
noi abbiamo la possibilita' di entrare nella storia, semplicemente prendendo coscienza di cosa combinano ai piani alti della gestione della Cosa Pubblica.

La conoscenza ci puo' salvare, dobbiamo sapere!

 

Dobbiamo lottare per una libera informazione, a tutti i livelli!

Le notizie non le deve dare il governo, ma lui deve saperle allo stesso livello in cui le sappiamo noi cittadini, gli stessi canali super-partes.!

 


 

Recent Articles by allanon :