• Meetings e Workshop
    l'associazione organizza workshop e meeting periodici

  • HowTo e manuali
    come costruire da te gadget elettronici e come programmarli

  • Hacking della PS3
    howto su come installare linux ed effettuare altri hack

  • Una comunità organizzata
    entra a far parte di una associazione organizzata e attiva

  • Strumenti di supporto
    per mantenersi in contatto e favorire la cooperazione

I pirati informatici spendono di piu'?? sicuramente investono nella loro istruzione.. PDF Stampa E-mail
Scritto da allanon   
allanon

Vi e' mai capitato di leggere una serie di baggianate, tutte messe un fila,  una in seguito all'altra?

Oggi siete fortunati, vi mostrero' io l'esempio perfetto:

[ link ]

Ho scritto un paio di risposte, perche', come sempre, sono animato dal nobile intento educativo che fa di me un anima pia e meritevole di lode; se non visualizzare alcun commento (eppure mi sembra strano che in tre giorni nessuno abbia commentato..), nemmeno i miei 3 commenti, sappiate che essi giacciono ancora li' in attesa di approvazione della signora Carlucci, o chi per lei.

Essendo comunque sotto periodo natalizio e quindi ancora piu' buono ed intenzionato a perseguire la mia nobile missione educativa, riporto qui i commenti, tali e quali come sono stati postati nel blog della signora Carlucci:

[ a dimostrazione della mia buona fede nel copiare fedelmente i commenti non ancora pubblicati nel blog della Carlucci, ho meticolosamente evitato di correggere errori e dimenticanze ]

 

#  allanon scrive: Il tuo commento è in attesa di pubblicazione.

1) il calcolo del wattaggio e’ errato,
la potenza da lei indicata viene erogata solo in presenza di attivita’ di elaborazione pesante (giochi, grafica di alto livello, rendering tridimensionale, etc.)

2) per scaricare nelle condizioni migliori basta una via epia dal costo di un paio di centinaia di euro, con un consumo di 12 Watt, e un hd da 500GB dal costo inferiore al centinaio di euro

3) il punto e’ il requisito di molti VideoRegistratori digitali o centralini PBX, costruiti in casa dagli utenti: soldi che non vengono spesi per scaricare materiale, bensi’ per altri scopi. Questa e’ un ulteriore dimostrazione di come l’atto della condivisione di materiale (atto perfettamente legale) e’ un azione gratuita che no impegna costi aggiuntivi a quelli normalmente spesi per ottenere tutt’altro genere di servizi. Tutt’altro genere di conti rispetto quelli che ha proposto lei, che con tutto il rispetto, e’ dedita a tutt’altro che non all’apprendimento del settore IT.

3) un computer acquistato nell’anno 2000 e’ ancora oggi ottimo per scaricare materiale, navigare, in alcuni casi persino lavorare in ambito IT.

4) l’abbonamento adsl flat permette mille altri usi, magari anche quello dell’autoapprendimento e l’estensione di competenze nel settore IT, conoscenze che attualmente non si trovano in ambito accademico..

Nel completto posso dire concludere dicendo, senza timore di esagerare, che i conti da lei indicati sono completamente sbagliati.

Suggerisco la consulenza di un addetto ai lavori, se, e soltando se, l’obiettivo e’ capirne qualcosina in piu’.
|Lasciato il 22 Dicembre 2008 alle 19:23|




#  allanon scrive: Il tuo commento è in attesa di pubblicazione.

La invito altresi’ a meditare come l’atto della condivisione di materiale sia non solo assolutamente legale, ma vivamente consigliato e in alcuni casi tecnicamente necessario.

Nel varipinto mondo GNU/linux in cui chiunque puo’ utilizzare la licenza GPL per modificare e ridistribuire software.
Nel caso della distribuzione di un vero e proprio Sistema Operativo GNU/linux, la dimensione del fiso .iso da scaricare costituisce un problema, grossa mole di dati da scaricare, enorme in bacino di utenti che si dividono la banda.

La soluzione ideale in questo caso e’ proprio la condivisione tramite reti p2p!!
E sono gli sviluppatori stessi che consigliano, essendo per loro un enorme risparmio di banda, nonche’ la soluzione piu’ efficiente dal punto di vista ingegneristico.

Ripeto
1) assolutamente legale (l’atto del condividere informazioni)
2) vivamente consigliato, in quanto permette di utilizzare la banda degli utenti e non quella fortemente limitata dei siti
3) tecnicamente necessaria, quando la dimensione del file e’ notevole.
|Lasciato il 22 Dicembre 2008 alle 19:39|



#  allanon scrive: Il tuo commento è in attesa di pubblicazione.

In tutto cio’, ci sarebbe davvero da meditare come mai la pena per chi scarica materiale protetto da copyright sia esageratamente piu’ severa di chi ruba o commette violenze di vario tipo…

Lei sa rispondere? o dobbiamo immaginare noi quale tipo di risposta dare?
sempre se sia ancora legale “immaginare”
|Lasciato il 22 Dicembre 2008 alle 19:44|


 

Commenti  

 
#1 Blac]{out 2009-01-12 15:52 il problema sostanziale che rubando materiale protetto da copyright, scaricandolo da internet danneggi le lobby di cui questi disonesti signori (non sto facendo nomi per non cadere in un illecito di diffamazione) che si occupano di governarci (anche conosciuti come i politici) sono gli zerbini (visto che sono nella loro busta paga).
Quindi se rubare un mp3 puo costare 3 anni di galera, il reato di concussione, frode, falso in bilancio deve avere ALMENO una pena trentennale di GALERA. Porci!
Citazione
 
 
#2 Allanon 2009-01-12 16:36 In questo caso io non ho minimamente affrontato il problema della gestione di materiale protetto da copyright, bensi' ho messo in evidenza come i numeri *sparati* dall'onorevole Carlucci siano totalmente fuori dal mondo! senza ma, ne forse, sono totalmente sparati ad muzzum, e non capisco la ragione di dover eliminare i miei *giusti* commenti…

Tra l'altro l'onorevole apre un blog e pubblica tutto quello che vuole e lascia lo spazio commenti aperto solo per pura facciata, non essendo stato pubblicato un solo commento, e dico uno!

E questo lo scandalo, apri un blog + commenti e poi non pubblichi neanche un commento??

questo fatto e' significativo di una classe politica che NON accetta confronto di alcun tipo.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


grayhats.org, Powered by Joomla!; Joomla templates by SG web hosting
valid xhtml valid css